Serramenti per Edifici Storici Cittadini e dei Borghi

I profili in stile dei serramenti Cobola rappresentano un omaggio alla ricchezza architettonica di edifici storici cittadini e dei borghi, offrendo una gamma che include il profilo Lineare, lo Storico, il Barolo e il Savoia e, come vedremo più avanti, vengono utilizzati sia su finestre che su porte pedonali esterne per vie di fuga con maniglioni antipanico.

Questi profili sono frutto di un attento studio delle caratteristiche estetiche e prospettiche dei serramenti d’epoca, riuscendo a integrare le necessità di performance energetica moderne senza sacrificare lo stile originario.

Serramenti in legno Cobola con profili in stile: scopriamo quali sono

Ogni profilo porta con sé una storia, legata ai luoghi e agli edifici di significativa importanza culturale, dove l’azienda ha operato rinnovamenti rispettosi della tradizione.

Infatti i nomi dei profili risalgono alla sostituzione dei serramenti effettuata tra gli anni ‘90 e inizio 2000 da Cobola in edifici di interesse storico-culturale:

  • il profilo “Lineare” si caratterizza per la sua semplicità elegante ed è stato utilizzato nelle ristrutturazioni delle Ex scuderie Alfieriane e Juvarriane della Reggia di Venaria Reale, della Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Torino, della Cappella del cimitero monumentale di Courmayeur e del Lou Pourtoun a Ostana;
  • Il profilo “Storico” enfatizza i dettagli classici degli edifici ed è stato scelto nella ristrutturazione del Castello Rosso di Costigliole Saluzzo e in una porzione di fabbricato all’interno della Cittadella di Torino;
  • il profilo “Barolo” prende spunto dall’omonimo castello, connotandosi per un design che celebra la tradizione;
  • il profilo “Savoia” unisce estetica d’epoca e innovazione tecnica ed è stato proposto per il restauro della Sartoria e lavanderia dei Savoia a Racconigi e per il rifacimento dei serramenti di palazzi del centro storico di Torino.

I serramenti in legno e legno-alluminio Cobola rispondono a criteri di sicurezza e ambientali

Questi profili, come dicevamo, si prestano ad essere utilizzati sia per finestre che per le porte con maniglie antipanico. Questa precisazione è molto importante soprattutto per quanto riguarda le ristrutturazioni di edifici storici pubblici o privati ad uso pubblico, come strutture ricettive (alberghi, ristoranti, centri congressi) o spazi adibiti a musei o di interesse culturale.

Infatti in questi contesti l’incolumità di chi usufruisce di questi spazi è un aspetto fondamentale e avere porte che rispettino le normative di sicurezza per poter uscire dagli edifici in caso di emergenza è essenziale.

I serramenti in legno Cobola con profili in stile osservano i requisiti di sicurezza richiesti poiché dal 2016 possiedono la Certificazione SAC 1, il più alto livello di certificazione per quanto riguarda la sicurezza del prodotto. I prodotti certificati vengono sottoposti ad attento studio nei laboratori di produzione e vengono analizzati da organismi certificati dal Ministero delle imprese e del Made in Italy.

Oltre a soddisfare i criteri di sicurezza imposti dalle normative vigenti, i serramenti Cobola rispondono anche ai CAM (Criteri Ambientali Minimi), requisiti ambientali definiti per le varie fasi del processo di acquisto, che sono stati orientati a individuare la soluzione migliore sotto il profilo ambientale lungo il ciclo di vita del prodotto.

Gli infissi in legno con profili in stile (finestre e porte per via fuga con maniglioni antipanico) fanno parte dei prodotti Cobola che hanno ottenuto anche la Dichiarazione Ambientale di prodotto (EPD International).

Rispondere a questi criteri di sicurezza e ambientali, rende i serramenti Cobola idonei ad essere utilizzati nelle ristrutturazioni di edifici con vincolo da parte della Soprintendenza ai beni storici e artistici e di edifici per i quali si vuole approfittare di finanziamenti pubblici come ad esempio il bando “Attrattività dei borghi”.

I serramenti Cobola rispondono ai criteri del Bando “Attrattività dei Borghi storici”

Il Ministero della Cultura ha stanziato attraverso il PNRR un importante finanziamento a favore dell’intervento “Attrattività dei Borghi storici”.

In particolare, è stata data la possibilità ai privati di accedere ai fondi destinati alle imprese che operano nei territori dei Comuni vincitori per:

  • la realizzazione di progetti pilota per la rigenerazione culturale, sociale ed economica di 20 borghi a rischio abbandono o abbandonati;
  • per la realizzazione di progetti locali di rigenerazione culturale e sociale di borghi storici al di sotto dei 5.000 abitanti.

Almeno il 50% degli investimenti complessivamente richiesti deve essere destinato a misure in grado di fornire un contributo alla mitigazione dei cambiamenti climatici.

Ecco perché diventa fondamentale scegliere per la ristrutturazione degli edifici prodotti che rispettino i criteri ambientali e che siano ovviamente certificati per la sicurezza degli utenti.

Le certificazioni dei serramenti in legno e legno-alluminio Cobola sono in linea con i requisiti per poter partecipare al bando e in particolare i serramenti con profili in stile abbinano perfettamente efficienza ed estetica, in modo da non snaturare la bellezza delle strutture storiche garantendo il massimo dell’efficientamento previsto per la ristrutturazione.

Cobola ha più volte partecipato al restauro di edifici legati all’architettura montana, in particolare su tre valli del cuneese.

In Valle Maira ha lavorato alla ristrutturazione di un hotel in Borgata Ponte Maira ad Acceglio, la Locanda Mistral, in Valle Varaita ha realizzato gli infissi del Reis Agriturismo situato in Borgata Chiot Martin a Busca, e in Valle Po ha inserito i serramenti con profilo Lineare al Centro Culturale Lou Pourtoun a Ostana, Frazione Sant’Antonio.